Ecomuseo della Memoria

La piccola cappella dedicata alla Pietà e ai Santi è situata al termine del sentiero che sale da Bognanco. Sentiero da sempre percorso come collegamento con “Prestino”, dove c’era il forno e, in tempi recenti, luogo conosciuto in Italia e all’estero per la presenza delle fonti di acqua minerale.

La cappella, di proprietà privata, fu realizzata probabilmente dopo il 1850 e, come meglio chiarisce la scritta sotto il culmine del tetto, fu affrescata nel 1860.

 

Lorenzo  Rovina fu Altro

Pietro P. Francesco, Defendente

Fratelli Pellanda

F. Dipingere

1860

 

Con gioia e orgoglio, noi tutti residenti, amici di Boco abbiamo deciso di partire dal restauro dell’affresco per dare l’avvio al progetto dell’Ecomuseo della Memoria e intitolato a Maria Mosoni e Elsa Rovina.

Il restauro è stato curato dal prof. Carmelo Lo Sardo.

 

 

 

Progetto Ecomuseo 

 

Bocodipinta sollecita la realizzazione della rete ecomuseale della Val Bognanco.

È una iniziativa che, guidata dal Comune, è aperta a tutti, Associazioni e privati. Si propone di documentare e interpretare il processo di formazione e di evoluzione socio/ambientale della Valle.

 

Progetto della cellula ecomuseale di Boco

ECOMUSEO della MEMORIA

 

All’interno di questa piccola costruzione, donata al Comune da Stefania Vescio, troveranno posto fotografie di Boco e di coloro che, nel tempo,

lo hanno abitato. Verrà, inoltre, allestita una piccola biblioteca dei proverbi, come segno della sapienza popolare. Per volontà della donatrice l’ecomuseo sarà intitolato a Maria Mosoni e Elsa Rovina.